Un blog parmigiano senza pretese e senza bandiere

Categoria Parmabilly

E adesso chi insulta chi…?

Articolo evidenziato

“Allora – mi chiede scherzando un’amica – hai digerito la vittoria della Meloni?”. E un altro tifoso meloniano: “Risparmia le energie: hai ancora tanti post da pubblicare su questo governo…”. Niente da eccepire: ci sta un po’ di arlìa con… Continua a leggere →

Per un Manifesto della Parmigianità – 1) Il degrado, la città senza cura e noi

Articolo evidenziato

Provate a contarle. E’ una squadra di calcio di “cicche”: un mozzicone per ogni cubetto di porfido o simile. Ora moltiplicate per

La casa di Carlo

Articolo evidenziato

La notizia era annidata in un piccolo riquadro pubblicitario della Gazzetta. Non una vera notizia, in realtà: eppure in quelle poche righe c’era un pezzo di vita…

Quando si passeggia nella città dei malati

Articolo evidenziato

Quattro anni fa, di questi giorni, uscivo da un ospedale e da una settimana che mi aveva cambiato la vita.

I barricati del ’22

Articolo evidenziato

Sale lo scandalo in città. Sale il tam tam social, sale la mobilitazione: sembra quasi di doversi aspettare, a un secolo di distanza, delle nuove barricate del ’22… Ancora quella storia noiosa del

Il girotondo arcobaleno di Veronica per la Pace

Aveva appena 13 anni, e sapeva che la vita stava già scivolando via da lei. Sapeva, intuiva. E chissà se nella sua mente lucidissima sono passati altri pensieri, di fronte a quella ingiustizia impossibile da accettare. Invece, Veronica ha trovato… Continua a leggere →

Un dolente Va’ pensiero su un palco che ci dà lezione di vita

Sei personaggi in cerca di dolore. Il dolore che portano su un palco parmigiano e che in realtà già li accompagna da una vita: anzi, come spiega Agnese Moro figlia dello statista ucciso dalle Brigate Rosse, è un dolore che… Continua a leggere →

Arrigo Sacchi: l’Utopia dentro il pallone

“Forse ai giocatori voglio più bene io”. E’ una delle più orgogliose delle provocazioni (nell’intervista di ieri alla Gazzetta dello sport) di Arrigo Sacchi, oggi 75enne: storia di calcio ma non solo. Ma andiamo con ordine…

Quell’Angiolén ci invita alla fiducia

A vederlo così, lontano eppure stagliato su uno splendido tramonto, sembra davvero il simbolo di questo momento che ci separa di nuovo da tante cose belle. Ma allo stesso tempo quell’Angelo simbolo della città

Tommy: la notte più buia, la lezione d’amore più grande

Il verde e l’azzurro che da sempre si fondono nel cielo di Tizzano e nel silenzio del piccolo cimitero, i pupazzetti, quel sorriso in foto… Qualche giorno fa, quando la neve imbiancava beffarda il nostro Appennino e le piste interdette… Continua a leggere →

« Articoli precedenti

© 2022 Ilcielodiparma — Powered by WordPress

Tema di Anders NorenTorna su ↑