Che quella del clima sia una emergenza da tenere costantemente ricordata possiamo essere d’accordissimo. Ma il modo scelto dalla

cosiddetta “Ultima generazione” con bersaglio le Gallerie e le opere d’arte, sta diventando stucchevole e anche poco sensato.

E’ vero che fin qui sono state scelte opere protette da lastre di vetro e quindi i danni del “lancio del minestrone o della zuppa di verdure” si è fermato a quella barriera senza mai intaccare l’opera vera e propria. Ma il gioco si sta facendo pericoloso, oltre che ripetitivo, e allora vien da chiedersi quanto i nostri tesori siano attrezzati per essere protetti: ove “nostri” significa anche a Parma.

Sappiamo che non è facile nè dal punto di vista economico nè da quello pratico, ma con i tempi che corrono, imprevedibili e folli, tocca forse pensare anche a questo.

…………

ILCIELODIPARMA.IT PARLA ANCHE DI

Ambiente Antonio Mascolo arte Battistero Parma Benedetto Antelami calcio Carlo Ancelotti Cinema Comune di Parma coronavirus Coronavirus a Parma Don Camillo Donne Duomo di Parma Elezioni comunali Parma 2022 federico pizzarotti fotografia Fotografie di Parma gazzetta di parma giornalismo giovani Giovannino Guareschi Giulia Ghiretti Inceneritore La rabbia Lauro Grossi Libri Libri recensioni Michele Guerra Non è mai troppo Parma parma Parmabooks parma calcio Parma senza amore Pier Paolo Pasolini Politica psichiatria Stefano Pioli Tea Ranno teatro Torrente Parma università Università di Parma Violenza sessuale volontariato

Please follow and like us:
Pin Share