Bicicletta, bottiglietta, sigaretta… E’ la filastrocca che

recitava suo malgrado, questa settimana, il Battistero. Una pattumiera a cielo aperto, mentre una donna incurante del divieto aveva scavalcato le catene per gustarsi un gelato sui gradini e mentre quattro ragazzi e ragazze se ne stavano sdraiati e annoiati sul marmo davanti al portale ovest (il primo che si vede arrivando da Strada al Duomo). Queste ultime scene non sono nelle foto per motivi di privacy, ma a scanso di equivoci e di commenti affrettati, si sappia che era una percentuale di maleducati perfettamente equilibrata fra persone di diversa origine, pelle chiara e accenti pramzàn (per chi modula la propria reazione sulla base del pigmento…).

Cronache di ordinaria ignoranza e cronache di ordinario menefreghismo attorno al Battistero. Ovvero, attorno al più particolare e suggestivo dei nostri monumenti: un gioiello che segna il passaggio fra romanico e gotico, con un doppio spettacolo fra esterno e interno.

Qui non servono polemiche e comizi della politica: qui c’è da mettersi attorno un tavolo, con Forze dell’ordine, Istituzioni cittadine, Diocesi, e tutti coloro che hanno risorse e/o idee per fare in modo che almeno i luoghi più preziosi della città siano tutelati con una vigilanza continua.

Astenersi comizianti e perditempo: sia perché responsabilità e obblighi ci coinvolgono tutti, sia perchè la grande Bellezza che ci è stata lasciata da Antelami e dagli altri artisti del Battistero merita qualcosa di più nobile e più concreto.

ILCIELODIPARMA.IT – ULTIMI ARTICOLI:

Ambiente Antonio Mascolo arte Battistero Parma Benedetto Antelami calcio Carlo Ancelotti Cinema Comune di Parma coronavirus Coronavirus a Parma Don Camillo Donne Duomo di Parma Elezioni comunali Parma 2022 federico pizzarotti fotografia Fotografie di Parma gazzetta di parma giornalismo giovani Giovannino Guareschi Giulia Ghiretti Inceneritore La rabbia Lauro Grossi Libri Libri recensioni Michele Guerra Non è mai troppo Parma parma Parmabooks parma calcio Parma senza amore Pier Paolo Pasolini Politica psichiatria Stefano Pioli Tea Ranno teatro Torrente Parma università Università di Parma Violenza sessuale volontariato

Please follow and like us:
Pin Share