In faccia al Duomo e al Battistero. A pochi metri da una delle più belle Piazza. Una m….

Sì: lo so che scrivere – e ancor peggio mostrare – una merda non è elegante. Ma bisogna che prima o poi decidiamo che cosa vogliamo essere da grandi.

Vogliamo continuare a essere ipocriti da tastiera, che difendono e si vantano di una parmigianità che non esiste? Vogliamo prendercela sempre e solo con il sindaco? Avrà certamente le sue colpe, ma non l’ho mai visto in via al Duomo incurante delle deiezioni di un cane. Vogliamo accusare del degrado gli extracomunitari? Hanno tante colpe anche loro, anche proprio in quella zona monumentale. Ma neppure loro girano spesso con cani capaci di quei regalini: di quella “deposizione” non certo antelamica… Vogliamo allora prendere atto che i primi a rendere Parma una città senza amore siamo noi parmigiani…?

La verità è che anche in questi giorni i veri “Parmigiani” sono quelli che vengono ad ammirare la città da Svezia o Belgio (non cito a caso: da lì provenivano le due comitive che affollavano la nostra splendida Piazza a pochi metri del marciapiede lordato e non ripulito).

E che cosa diranno, al loro ritorno a nuovi possibili visitatori? Diranno che Parma è una meravigliosa città, ma anche una città di merda…

ILCIELODIPARMA.IT – ULTIMI ARTICOLI:

Ambiente Antonio Mascolo arte Battistero Parma Benedetto Antelami calcio Carlo Ancelotti Cinema Comune di Parma coronavirus Coronavirus a Parma Don Camillo Donne Duomo di Parma Elezioni comunali Parma 2022 federico pizzarotti fotografia Fotografie di Parma gazzetta di parma giornalismo giovani Giovannino Guareschi Giulia Ghiretti Inceneritore La rabbia Lauro Grossi Libri Libri recensioni Michele Guerra Non è mai troppo Parma parma Parmabooks parma calcio Parma senza amore Pier Paolo Pasolini Politica psichiatria Stefano Pioli Tea Ranno teatro Torrente Parma università Università di Parma Violenza sessuale volontariato

Please follow and like us:
Pin Share