“Potenza della lirica”, scriveva Lucio Dalla nella sua stupenda Caruso. E aggiungeva: “dove ogni dramma è un falso”. Ma nel caso di

Tosca, andata in scena con grande successo al Regio, è semmai vero il contrario: qui c’è un “falso” drammaticamente vero ed attuale, nel suo racconto del potere e della sopraffazione verso le donne. Ma anche del loro coraggio.

Lascio ovviamente ad altri l’analisi musicale, che sulla Gazzetta mi è sembrata concordemente positiva così come lo è stata l’accoglienza del pubblico. Mi limito a due osservazioni da profano, che dopo tante prime vissute da cronista di Tv Parma dietro le quinte (una atmosfera affascinante e quasi magica) se ne è gustata una da spettatore.

Due cose brevissime: la prima è che valga la pena fare questa esperienza già solo per ammirare le luci e la grande bellezza del nostro Regio. Nella foto si respira l’insieme delle due anime della città e anche del melodramma: la platea dell’eleganza e dell’immancabile senso della passerella, e la “piccionaia” del loggione con i veri “malati” di melomania, come Pezzani consegnò alla memoria con gli splendidi versi de “I dàn l’Otello”.

Poi l’opera. Potrebbe davvero sembrare un’espressione demodé e inattuale, nell’era del digitale. E invece quel canto e quella musica senza rete, in attesa dell’ovazione o del dissenso del pubblico, sono già da far trattenere il fiato, quasi un miracolo che si rinnova ad ogni rappresentazione. E poi le storie, che Puccini – o naturalmente Verdi – ci hanno saputo consegnare con un vago e ancor perdurante sapore di eternità…

ILCIELODIPARMA.IT – Ultimi articoli:

Ambiente Antonio Mascolo arte Battistero Parma Benedetto Antelami calcio Carlo Ancelotti Cinema Comune di Parma coronavirus Coronavirus a Parma Don Camillo Donne Duomo di Parma Elezioni comunali Parma 2022 federico pizzarotti fotografia Fotografie di Parma gazzetta di parma giornalismo giovani Giovannino Guareschi Giulia Ghiretti Inceneritore La rabbia Lauro Grossi Libri Libri recensioni Michele Guerra Non è mai troppo Parma parma Parmabooks parma calcio Parma senza amore Pier Paolo Pasolini Politica psichiatria Stefano Pioli Tea Ranno teatro Torrente Parma università Università di Parma Violenza sessuale volontariato

Please follow and like us:
Pin Share